Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Sahaja Yoga

Sahaja Yoga è rivolto a tutti coloro che hanno desiderio di trovare il proprio vero Sé, che è pieno di pace interiore, di gioia e di amore. Non si tratta solo di un corso Yoga, di discorsi, di meditazione guidate o di un insieme di tecniche Yoga ma di un processo vivente che si aprirà a voi attraverso l’esperienza di meditazioni quotidiane gradualmente più profonde.

Sahaja Yoga è stato messo a punto da Shri Mataji Nirmala Devi e comporta il risveglio di una sottile energia spirituale conosciuta come Kundalini; il dolce risveglio della Kundalini dà inizio ad una crescita spirituale conosciuta come realizzazione del Sé.

All’interno di ogni essere umano troviamo un sistema cosiddetto “sottile” composto da centri di energia (Chakra) e da canali (Nadi) che si prendono cura della nostra dimensione spirituale. Alla base della colonna vertebrale, nell’osso sacro, risiede l’energia spirituale Kundalini, che nella maggior parte degli esseri umani si trova in uno stato dormiente.

La Realizzazione del Sé è da sempre l’obiettivo di tutte le scuole di Yoga e di molte tradizioni spirituali o religiose. Questo evento ha luogo quando la Kundalini fuoriesce dalla fontanella in cima alla testa, ove si unisce con l’energia onnipervadente, portando allo stato di Yoga, che significa unione.

Si tratta di un processo vivente, che avviene in modo del tutto naturale e spontaneo, e può essere verificato sotto forma di una brezza fresca che fluisce dalla sommità della testa e dai palmi delle mani. Tutti lo possono sentire e verificare su se stessi.

I casi di realizzazione del Sé (moksha, samadhi) di cui parlano le tradizioni antiche, riguardano individui isolati, santi di grandissimo valore che, dopo un’intensa opera di purificazione dei Chakra, avvenuta nel corso di numerose vite, raggiungevano il punto di apertura del Sahasrara Chakra. Purificazione prima e realizzazione poi: era questo l’unico metodo conosciuto. Esso implicava, in genere, l’ascesi, il ritiro da quel che l’Ecclesiaste chiama il mondo. In Sahaja Yoga avviene il contrario: realizzazione prima e purificazione poi. Solamente questa formula mette la realizzazione alla portata dell’uomo moderno.

Gregoire de Kalbermatten, L’Avvento

Nel passato quest’esperienza era possibile solo a pochissime anime, che avevano raggiunto un alto grado di evoluzione umana attraverso una vita di austerità e sacrifici. Oggi come dice Shri Mataji, l’umanità è entrata in una nuova era, “il tempo della fioritura”, in cui questa esperienza della realizzazione può essere ottenuta facilmente, spontaneamente ed a livello di massa con il metodo di Sahaja Yoga.

Non è richiesto denaro per questa conoscenza di natura così intima: l’esperienza della realizzazione del Sè è completamente gratuita. Come Shri Mataji ci ricorda: “Dio non comprende il denaro. Dopo tutto, quale prezzo abbiamo pagato per nascere?”.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: