Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Anahata: sicurezza e amore

Beati coloro che hanno un cuore puro perché vedranno Dio.

(Vangelo secondo. Matteo 6, 8)

Anahata, sicurezza e amore

Con il risveglio della Kundalini, la luce dello Spirito inizia a manifestarsi nella nostra attenzione e, progressivamente realizziamo il nostro Sé interiore. Questa è l’essenza stessa della vita spirituale, il lato sottile della vita e della conoscenza.

Il centro energetico del cuore ha la sua corrispondenza anche sulla nostra testa attorno all’osso della fontanella, il Brahmarandra, che viene attraversato dalla Kundalini dopo il suo risveglio.

Quando questo avviene, lo Spirito si congiunge con la natura portandoci in meditazione e nell’armonia che ne consegue. Si può così cominciare a percepire l’amore, che è l’essenza stessa della Kundalini. L’amore è il principio nascosto di tutta la creazione. Si dice che Dio è amore, e che l’amore è Dio. Ci fondiamo con questo amore che permea tutto ciò che ci circonda, ne siamo sommersi.

Possiamo allora percepire il profondo legame che unisce gli esseri umani gli uniagli altri. Se gli uomini sono diversi nel fisico, nel modo di pensare, sono però come tante gocce diverse che diventano unite in un unico oceano immenso.

Il centro energetico del cuore è la fonte dell’amore e della gioia che proviene dallo Spirito, che risiede sul lato sinistro di questo chakra. Lo Spirito non è altro che il riflesso dell’assoluto dentro di noi ed è quello che si potrebbe chiamare il nostro Sé interiore. Molte volte Shri Mataji ci ha ripetuto: “La verità è che non siete questo corpo, né questa mente, né questo ego, non siete questi condizionamenti, ma siete puro Spirito”.

La nostra paura più profonda non è di essere inadeguati
La nostra paura più profonda è di essere potenti oltre ogni limite
E’ la nostra luce, non la nostra ombra a spaventarci di più.
Ci domandiamo “ Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso ?”
In realtà chi sei tu per non esserlo ? Siamo figli di Dio.
Il nostro giocare in piccolo non serve al mondo.
Siamo nati per risplendere, come fanno i bambini.
Siamo nati per rendere manifesta la gloria di Dio che è dentro di noi.
Non solo in alcuni di noi : è in ognuno di noi.
E quando permettiamo alla nostra luce di risplendere
Inconsapevolmente diamo agli altri la possibilità di fare lo stesso.
E quando ci liberiamo delle nostre paure,
la nostra presenza automaticamente libera gli altri.

Nelson Mandela

Mentre nel suo aspetto sinistro è la sorgente dell’amore, il centro del chakra del cuore esprime la sicurezza che abbiamo quando ci sentiamo amati e protetti. A questo proposito il rapporto con i nostri genitori naturali riveste un ruolo fondamentale, in quanto sono i nostri primi riferimenti di amore e protezione.

Abbiate fiducia negli altri. Parlate ad ognuno con cuore aperto. Abbiate fiducia negli altri. Perché dubitate?

Se non dubitaste di voi stessi non dubitereste degli altri. Che stanno cercando di portarvi via? Che cosa possedete? Nessuno può portarvi via il naso, gli occhi o altro. E’ tutto assolutamente intatto, ben incollato, perciò nulla sta per sparire. Come si può danneggiare una persona che sia un’anima realizzata? Chi ha il cuore pulito vede gli altri come in trasparenza. L’innocenza è un tale potere che basta uno sguardo per uccidere un demone. La purezza del cuore!

Di fatto, quando il cuore diventa impuro, l’impurità defluisce in altri punti. Non è il contrario, parte dal cuore. Molta gente crede che sia il corpo a diventare impuro. Penso che sia il cuore, invece, e poi l’impurità comincia a scorrere lentamente giù e poi come residuo si assesta qui e li.

Dunque abbiate un cuore pulito e aperto come quello di un bambino. Un cuore aperto. Che motivo c’è di avere paura di qualcuno? Che motivo c’è di non fidarsi di nessuno? Parlate a chiunque, stringete la mano di chiunque, siate gentili con chiunque. Sulla vostra strada incontrerete gente in difficoltà. Date loro una mano. Se qualcuno non può sedersi o ha qualche problema, cercate di rimuovere il problema. Se qualcuno non può stare in piedi, dategli il posto. Cercate di dare con un cuore pulito. Se non avete un cuore pulito non potrete mai dare.

Shri Mataji Nirmala Devi, Inghilterra, 2 agosto 1981

A livello spirituale, dopo la Realizzazione del Sé, si inizia a percepire il potere onnipervadente ed a capire che si occupa di tutti i processi viventi prendendosi cura di ogni nostra esigenza, generando in noi un totale senso di sicurezza e protezione.

La parte di destra del centro energetico del cuore ci dona invece la capacità di esprimere l’amore percepito nella parte sinistra. Questo chakra sviluppa in noi il senso della responsabilità e del dovere. Un cuore destro ben stabilizzato si può vedere in chi è riuscito a vivere entro i limiti del giusto comportamento facendo tutto il possibile per il benessere e l’evoluzione degli altri, siano essi il fratello, la sorella, il padre, un congiunto o la collettività intera. Si tratta di sostenere, ispirare fiducia in chi ci circonda, con bontà e benevolenza. Una simile persona diventa un esempio, una guida.

Spesso per noi amore significa i nostri attaccamenti. Nella nostra ignoranza sviluppiamo degli attaccamenti verso le persone, i figli, la famiglia, le cose, e questi attaccamenti sono la prova che ci manca la conoscenza. Se aveste la conoscenza, tutti questi attaccamenti dovrebbero semplicemente svanire, cosa che vi consentirebbe di diventare una “personalità globale”. Una goccia del mare. Noi siamo attaccati a molte cose, per esempio alla nostra famiglia. Succede qualcosa in famiglia e ne siamo molto disturbati, non possiamo sopportarlo.

Poi dalla famiglia, procedendo verso l’esterno, diventate attaccati ai vostri amici, ai vicini e infine al vostro paese. L’attaccamento al proprio paese è un altro sintomo di mancanza di conoscenza. Una volta diventati anime realizzate, cominciate a vedere il vostro paese chiaramente, vedete che cosa vi è di sbagliato, che tipo di ignoranza lo attraversa, in quale oscurità vive e in che modo lotta e combatte per l’acquisizione di diritti. Con la conoscenza che avete dentro di voi, potete vedere molto chiaramente qual è il problema del vostro paese. Allora cercate di migliorarlo attraverso l’amore: questo vuol dire che l’energia che scaturisce dalla vostra conoscenza è amore. Se avete tutta la conoscenza dentro di voi e rimanete solo a casa a meditare, non ha alcun senso. Quello che dovete fare è muovervi e andare a parlare alla gente, incontrare altre persone, i vostri amici, la vostra famiglia e parlare loro della vostra conoscenza. Se non riuscite a fare questo allora la vostra è conoscenza senza amore.

Shri Mataji Nirmala Devi, Cabella Ligure, 27 settembre 1998

Come migliorare l’Anahata Chakra

Per lavorare sull’aspetto sinistro del centro si può:

        • Fare dei bandhan con la candela, in senso orario, intorno al seno sinitro

        • In meditazione affermare: “Madre io sono puro Spirito”

        • Mettere la mano destra sul seno sinistro e sentire la gioia della presenza della Kundalini

        • Se il blocco è dovuto all’iperattività del lato destro, utilizzare le tecniche per rinfrescare questo canale (ad esempio alzare il lato sinistro ed abbassare il lato destro)

        • Ripetere varie volte la seguente affermazione “Io non sono questo corpo, né queste emozioni, né questi pensieri. Io sono puro spirito. Sono gioia, consapevolezza e verità.

Per l’aspetto di destra:

        • Dare vibrazioni (Bandhan) con la mano sul seno destro.

        • In meditazione affermare: “Madre, in verità, Tu sei il senso di responsabilità dentro di me” e “Madre, Tu sei i limite del buon comportamento e la benevolenza del buon padre di famiglia”

        • Se c’è un blocco emotivo dovuto al lato sinistro, utilizzare le tecniche per rinfrescare questo canale (ad esempio alzare il lato destro ed abbassare il lato sinistro)

        • Se si sente molto caldo in questo chakra, si può meditare mettendo ghiaccio sulla parte destra del petto.

        • Assumere le responsabilità che ci competono.

        • Sviluppare le qualità di protezione come padre e come sposo. Correggere qualsiasi relazione equivoca, come padre, marito, figlio o fratello.

        • Rispettare i limiti del buon comportamento nella vita familiare e nella società.

Per l’aspetto di centro:

        • In meditazione affermare: “Madre, per favore, fa che io sia una persona senza paura”

        • Respirare lentamente, trattenere dolcemente in modo rilassato, inspirando e espirando profondamente qualche volta.

        • Se, oltre al cuore centro, c’è un blocco anche allo swadisthan sinistro, usare il trattamento della candela.

        • Leggere il Devi Mahatmyam (“Celebrazione della grande Dea”), un libro attribuito al santo Markandeya. L’inno, in versi, descrive le battaglie contro le orde degli asura (demoni).

        • Recitare il salmo 23 della bibbia: “il signore è il mio pastore”

        • Se si ha qualche paura, scriverla su un pezzo di carta, dare un bandhan e bruciarlo.

        • In meditazione affermare: “Madre, Tu sei la Madre più potente dell’universo. Tu sei mia Madre, mi ami e mi proteggi e niente, assolutamente niente di male può capitarmi”.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: